DSC_0606

NOME: Zappa bidente
MATERIALE: Ferro
DIMENSIONI: 20×28 cm
PROVENIENZA:
DATAZIONE:
PROPRIETARIO: ISCUM

Attrezzo forgiato da un pezzo unico, consistente in un cannotto cavo di forma ellissoidale (diametro 40X48 mm)
lungo 50, in cui veniva alloggiato il manico di legno, e di due denti o rebbi costituenti una forma a ferro di cavallo delle dimensioni circa 28×20 cm. I rebbi hanno sezione rettangolare digradante da 10 a 3 mm. Allo stato attuale i due denti sono divergenti, ma in origine erano senza dubbio concorrenti, inclinati all’interno rispetto alla verticale del cannotto di circa 10 gradi, proprio per favorire l’atto dello zappare, volto ad asportare la zolla del gerbide ed eventualmente frantumarla con colpi dell’attrezzo dalla parte del cannotto immanicato. A San Cosimo di Struppa (GE), lo strumento aveva i denti a sezione circolare, molto robusti e ricurvi verso l’interno, che ne favorivano la penetrazione nel terreno: in dialetto veniva chiamato burca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *