Pettini

MATERIALE: canna e spago
DIMENSIONI: (da sx a dx) 92 x 10 cm, 104 x 12 cm, 98 x 10 cm
PROVENIENZA Recenza (SI)
DATAZIONE: sec. 19.-20.
PROPRIETARIO: ISCUM

Insieme col porta pettine, dove è collocato, svolge la funzione di battitura del filo di trama, azione che consiste nell’avvicinare il filo appena posto dalla navetta nel passo, schiacciandolo contro quello precedente, muovendo il pettine per compattare il tessuto.
Nei telai antichi o artigianali i pettini erano costruiti con lamelle di canna. Queste venivano incastrate in due listelli di canna scavati in tutta la loro lunghezza per consentire l’incastro delle lamelle, che poi venivano fissate con uno spago intrecciato lungo tutta la lunghezza della barra. Il listello superiore è più lungo di quello inferiore per permettere di appoggiare il pettine liccio nelle apposite cave del porta pettine. Il numero delle placchette determina la larghezza del pettine liccio che è in relazione a quella del telaio. Il numero di fili al centimetro che il pettine contiene è detto riduzione, dato fondamentale per il calcolo dell’ordito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *