Mazzuolo

MATERIALE: Legno e ferro
DIMENSIONI: lungo 22,5 cm e diametro 16 cm
PROVENIENZA:
DATAZIONE: sec. 19.-20.
PROPRIETARIO: ISCUM

La dicitura sul cartellino che accompagna l’oggetto riporta “mazzuolo da bottai”, ma si tratta di un attrezzo usato sopratutto da ebanisti, intagliatori. Si usava assieme a scalpelli dal manico in legno perché a differenza dei martelli in ferro, il legno non rompe i manici. Le due superfici battenti sono notevolmente incavate, segno che è stato usato a lungo con questo scopo. Per battere i cerchi delle botti è necessario invece un attrezzo in ferro interposto tra il martello ed il cerchio stesso, facendo attenzione a non colpire le doghe, mentre l’eventuale battitura delle doghe richiede un martello in legno per non ammaccarle.
I due anelli in ferro che erano posti alle due estremità del mazzuolo hanno il diametro interno di 11,5 cm e vengono via facilmente a causa del restringimento del legno. Il manico è rotto, ed è particolarmente piccolo, segno che non veniva usato per dare colpi molto pesanti. Questo particolare può far supporre che in un primo tempo sia stato usato da un bottaio, ma che in seguito al consumo delle superfici battenti, sia stato impiegato da un intagliatore o ebanista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *